SCIALPINISTA MUORE
SUL PIZZO TAMBO'

MADESIMO - Una scialpinista svizzera di 43 anni e residente del cantone San Gallo Ŕ morta sul versante italiano del pizzo Tamb˛, in Comune di Madesimo, dove una comitiva di escursionisti elvetici era impegnata in un'ascensione sul versante Sud. Il gruppo aveva lasciato gli sci e quando una piccola slavina si Ŕ staccata dalla montagna travolgendo la donna, che ha perso l'equilibrio ed Ŕ precipitata da uno sperone, facendo un volo di oltre 300 metri. Un elicottero della Rega di Samaden ha poi provveduto al recupero della salma della scialpinista.
Il rischio di distacchi di valanghe resta alto anche per le prossime ore, anche se il livello di pericolo Ŕ diminuito nelle ultime ore.

 

SLAVINA A LIVIGNO:
MUORE UN TURISTA

LIVIGNO - E' stato ritrovato il corpo dello sciatore tedesco Tomas Gimpl, 31 anni, di Monaco, travolto da una slavina venerdý pomeriggio mentre stava effettuando una discesa in snowboard. Il cadavere era sepolto sotto circa due metri e mezzo di neve, in un canalone a quota 2.600 metri. L'incidente Ŕ avvenuto nella zona del Carosello 3000 dove Gimpl, insieme ad alcuni amici, era sceso fuori pista tagliando il pendio e provocando la slavina.
La valanga ha un fronte di 250 metri, un dislivello di 300 metri e un'altezza di oltre 10 metri. Intanto in tutta la Valtellina, anche a causa della temperatura particolarmente elevata, Ŕ stato lanciato l'allarme ad alpinisti e sciatori: si temono infatti nuove cadute di valanghe.