Inutile la discesa a valle dell'uomo per chiedere soccorso

Slavina nel cuneese: muore una donna

L'escursionista, Barbara Chiapello, 34 anni era diretta con il marito a cima Varirosa (Vinadio), quando stata travolta dalla valanga

 

 

VINADIO (CUNEO) - Tragico incidente di montagna nel cuneese. Una donna di 34 anni, Barbara Chiapello, di Montemale (Cuneo), morta stamattina sulle montagne sopra Vinadio (Cuneo), travolta da una slavina nel corso di un'escursione, mentre era col marito, Oscar Virano 38 anni, rimasto illeso.

A dare l'allarme stato l'uomo, solo sfiorato dalla slavina. Il cellulare era inutilizzabile, perch non aveva ricezione, quindi stato costretto a percorrere molta strada in discesa con gli sci per raggiungere un punto in cui il telefono funzionasse. Si trovava nel vallone Neirasse, nella direzione verso la cima Varirosa, tra i 2000 e i 2200 metri di altitudine ed era passato da poco mezzogiorno. Sono accorsi sul posto la squadra del soccorso alpino di Vinadio, un elicottero del 118, la Guardia di finanza di Vinadio e i vigili del fuoco.

Hanno ritrovato la donna, ormai senza vita e la salma stata trasportata nella camera mortuaria di Vinadio. L' incidente, secondo quanto appreso al momento dai soccorritori, avvenuto nell' unico vallone innevato della zona, dove la neve era farinosa e compatta. Non sembra che la coppia abbia compiuto imprudenze, dal momento che erano entrambi ben attrezzati per l' escursione.

12 marzo 2005