A. Adige,valanga uccide 2 alpinisti

Stavano arrampicando in val di Vizze

 

Tragedia della montagna in Alto Adige, non lontano da Vipiteno. Due alpinisti altoatesini, Andreas Kaser, 27 anni, di Campo di Trens, e Alexander Volgger, 34 anni, di Casateia a Racines, sono morti dopo essere stati travolti da una valanga di ghiaccio. E' accaduto a 2.900 metri di quota in val di Vizze, una laterale della val d'Isarco. I due stavano arrampicando quando si staccata la massa di ghiaccio.Vi sono anche altri due feriti le cui condizioni per non sono gravi. La valanga di ghiaccio si  staccata sulla forcella di Gries di Croda alta (3470m) e ha travolto una comitiva di sette alpinisti suddivisi in tre cordate. Una delle due vittime  stata sepolta dalla massa di ghiaccio. L'altra ha fatto invece un volo mortale di una ventina de metri pur restando agganciato alla corda di sicurezza. I compagni di cordata hanno dato subito l'allarme e prestato i primi soccorsi. I due feriti, due giovani della Val Sarentino, 27 e 34 anni, sono stati trasportati in elicottero all'Ospedale di Vipiteno. Hanno riportato ferite medie. La causa della disgrazia - ha spiegato Thomas Keim, portavoce del soccorso alpino di Vipiteno BRD, il Bergrettungsdienst -  abbastanza semplice : troppo caldo. In questo periodo, con queste temperature troppo elevate, i ghiacci non hanno la giusta consistenza. Il distacco di qualche lastra  dunque possibile. Inoltre la situazione per chi sale  ancora pi difficile non essendoci neve che in qualche modo copre il ghiaccio rendendolo meno scivoloso. Il distacco dei lastroni  avvenuto mentre stavano salendo tre cordate con sette alpinisti in tutto. Tutta gente esperta, tutti altoatesini che conoscono queste montagne come le loro tasche. Ma tutto  stato inutile.

Bolzano, 13:32
MORTI TRAVOLTI DA UNA VALANGA DUE ALPINISTI IN ALTO ADIGE
Le elevata temperature che rendono instabili le masse nevose e ghiacciate hanno causato il distaccamento di una valanga che ha travolto ed ucciso due alpinisti. La tragedia si e' consumata in Alto Adige a 2.900 metri di altitudine sulla cresta del confine italio - austriaco nei pressi della Forcella di Gries in Val di Vizze, una laterale della Val d'Isarco. I due alpinisti, dei quali per il momento si sconosce l'identita' ma da indiscrezioni pare siano dell'Alto Adige, stavano salendo lungo il versante nord quando improvvisamente una massa di ghiaccio e neve li ha travolti.

LA TRAGEDIA
Due alpinisti morti
travolti dalla valanga
La disgrazia a 2700 metri di quota sulla Forcella di Gries, a cavallo del confine con l'Austria. Le vittime sono due altoatesini
Bolzano, 2 dicembre 2006 - Due alpinisti della Val d'Isarco, in provincia di Bolzano - il 27enne Andreas Caser di Campo di Trens ed il 34enne Alexander Volgger, di Casateia, frazione di Racines - sono rimasti uccisi in Val di Vizze, travolti da una slavina staccatasi poco prima delle 10 da Cima Grava a 2.700 metri di quota, al confine tra Italia ed Austria, ed abbattutasi su una comitiva di 7 persone.

I sopravvissuti hanno subito dato l'allarme e sono tempestivamente intervenuti soccorso alpino e carabinieri di Vipiteno.I corpi delle due vittime sono stati recuperati con elicottero e trasportati nella camera ardente dell'ospedale di Vipiteno. Nella tragedia, sono rimasti feriti anche due giovani di Sarentino - rispettivamente di 29 e 34 anni - le cui condizioni, fortunatamente, non sono gravi.