Quattro morti in due giorni: allarme valanghe sulle Alpi francesi

 

GRENOBLE, Francia -- Stava sciando tranquillamente fuori pista sulle montagne dell'Alta Savoia. La discesa pareva liscia come l'olio. Fin troppo liscia. Poi d'improvviso una slavina si staccata dai versanti trascinandolo a valle. Nonostante l'intevento dei soccorritori, il ragazzo non ce l'ha fatta.


Aveva vent'anni. Ed la quarta vittima delle valanghe sui versanti francesi delle Alpi, negli ultimi due giorni. Anche gli altri non hanno avuto scampo, travolti da immani colate di neve fresca.

 

Il Servizio meteorologico francese e il Soccorso alpino sono in allarme. Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi e il rialzo delle temperature, a cui si aggiunge un forte vento, hanno creato le condizioni ideali per il distacco di slavine.

 

E cos l'allerta valanghe stato elevato a 4 su una scala di 5. L'ultimo tragico episodio che ha visto morire per arresto cardiaco un 20enne di Grenoble si verificato a quota 2700 metri, ma gli esperti non escludono che distacchi di neve e ghiaccio possano avvenire anche a quote inferiori, e di molto.

 

Per le prossime giornate le previsioni di Meteo France indicano rischio stazionario ma ancora elevato grado 4 per i versanti francesi della Alpi. Con distacchi accidentali che potrebbero verificarsi sui rilievi maggiormente esposti. 

 

FRANCIA: 4 MORTI IN 48 ORE SULLA NEVE, ALLARME VALANGHE ELEVATO A 4
04-01-2007
Un giovane ventenne morto in ospedale questa mattina all'alba e' la quarta vittima nelle ultime 48 ore delle valanghe sulle Alpi. E' quanto sottolineano i servizi di Soccorso in montagna francesi, precisando che il ragazzo stava sciando fuori pista a 2.700 metri di quota quando e' stato trascinato via da un torrente di neve fresca. Trovato dai soccorritori, il giovane e' morto nella notte per problemi cardiaci.